Domenica 27 febbraio ci sarà il Carnevale Tiberino. Mascherati lungo il Tevere, non perdete l’occasione per scoprire la Roma Tiberina da tutta un’altra prospettiva.

Carnevale Tiberino, un fiume di pace

All’interno delle discese del Tevere e del Calendario Gattesco, dopo la Discesa delle Scope

i Gatti della Regina seguono i Volontari della Discesa Internazionale del Tevere nel

“Carnevale Tiberino… un fiume di pace”

Mascherati a terra, in acqua, in volo…. purchè sia Tevere!

domenica 27 febbraio 2022

Evento realizzato dai Volontari della Discesa Internazionale del Tevere  in collaborazione con: UISP Acquaviva, RomaRafting, FICT, Marevivo, Fattoria Didattica Campo di Contra, Agenda Tevere, Gatti della ReginaCiclarum.

Per partecipare

Per partecipare è obbligatorio iscriversi sulla pagina ufficiale.

Per motivi di sicurezza, la partecipazione in acqua è limitata a 50 persone.

(arrivo a Castel dell’Angelo, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Mascherati, scatta e vinci!

Partecipa al concorso maschera più bella, foto strepitosa al #carnevaletiberino (dettagli sulla pagina ufficiale)

Programma

Riferirsi alla pagina ufficiale.

Fotoracconto

Alcuni scatti della giornata.

Altre foto del carnevale qui

Video360

90 secondi in 360 per seguire la discesa dei gommoni   (muovere mouse/cell per cambiare punto di vista).

> Il set dei cortometraggi per raccontare la magia del fiume. Bici, gommone, canoa, packraft, unicorno, .... Quanti modi di vivere il Tevere e i suoi territori? La collezione completa è disponibile sul canale gattesco dedicato segue...

Tour Virtuale 360

Il tour virtuale in 360: muovere mouse/cell e cliccare sui bersagli

Loading...

> La collezione dei tour360 per immergersi nei luoghi.... dal sofà di casa vostra segue...

 

Raccomandazioni

Attenzione: effettuare la discesa solo affiancati da squadre di sicurezza. Le rapide all’Isola Tiberina sono pericolose se non affrontate con personale preparato.

> La discesa in acqua non può essere improvvisata. Le esplorazioni e gli eventi presentati in questo sito presuppongono la padronanza del mezzo, la consapevolezza dei propri limiti, la conoscenza del territorio coinvolto, ... segue...

(la medusa, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina, immaginate dal basso, meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

Extra

Gare, festival e sfilate in sup

SUP nei fiumi: Da Parigi a San Pietroburgo passando per Portland. Gare, festival e sfilate in maschera….. Può una tavola galleggiante contribuire a scardinare gli stereotipi che tengono lontani i romani dal loro fiume? segue…

Discese del Tevere

> Per riscoprire la meraviglia del fiume, scendete in acqua, insieme a noi, seguendo i volontari della Discesa Internazionale del Tevere. Discese del fiume in canoa, sup, gommone, kayak, packraft, dragonboat, waterbike, ….. segue ...

Saturnalia

(testo estratto da Capitolivm)

I rituali dei Saturnalia si svolgevano nel mese di dicembre e risalgono almeno al  217 a.C. Il popolo accendeva le candele, preparava banchetti di quartiere, si scambiava doni simbolici (chiamati strenne) e brindava gridando “bona Saturnalia” in una sorta di sfilata che aveva lo scopo di indurre le divinità infere (che in quei giorni camminavano nel mondo dei vivi) a tornare nel sottosuolo, favorendo il germogliare della semina e garantendo i raccolti. Replicando l’età d’oro di Saturno, a Roma si vivevano giorni di grande letizia, giocosità e in alcuni casi lascivia.

Durante i giorni di festa era vietato lavorare, combattere e portare il lutto. Non si potevano svolgere i processi, e i condannati venivano graziati. Poichè durante il regno di Saturno non esisteva differenza tra uomini liberi e schiavi, nel periodo dei Saturnalia quest’ultimi potevano permettersi libertà altrimenti inimmaginabili. Non solo gli schiavi erano trattati al pari dei padroni, ma addirittura si rovesciavano i ruoli. I padroni servivano a tavola i servi, e questi potevano rispondere come uomini liberi ai loro signori.

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere (ma prima leggete le raccomandazioni a terra e in acqua).

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Non lasciateci soli! !

(dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

27.2.22 Carnevale Tiberino, un fiume di pace
Tag: