Dove mangiare e dormire lungo il percorso?

All’interno dell’Operazione Patronus – racconti dal basso e dell’Operazione Strabone – geografie emozionali, una pagina dedicata ai servizi dedicati al turimo Blu&Verde lungo il Marecchia e il Tevere.  Bar, ristoranti, alloggi,  … aiutateci ad allargare la rete.

Mangiare e dormire lungo il percorso

Nella fase sperimentale del 2022 siamo riusciti a convincere 100 attività (bar, ristoranti, alloggi, officine, …. ) ad aderire al progetto del PassaPorto Tevere. Le trovate nella PassaMappa Tiberina, con la posizione e i riferimenti (email, telefono, ….), per pianificare il vostro viaggio  (leggere più avanti).

Nel seguente video abbiamo invece riassunto le istruzioni per raggiungere il bar X mentre state pedalando lungo il percorso.

> Il fiume chiama ma non sai come rispondere? Questo sito e il PassaPorto Tevere ti aiuteranno nel percorso di riavvicinamento. Una mattinata, un giorno, un weekend o una vacanza intera, nel seguente video spieghiamo da dove partire e quali strumenti usare per orientarti, un pedale alla volta.

Aiutateci ad allargare la rete

Non essendo nè un tour operator nè tantomeno il ministero del turismo, ci siamo dovuti accontentare di questo primo risultato.  Il minimo sindacale rispetto alle potenzialità di un percorso che si sviluppa per oltre 500km, connettendo Rimini a Roma nel primo Coast to Coast disegnato dai fiumi: la Perduta Via dei 2 Mondi.

Come semplici cittadini, stregati dalla bellezza dei fiumi Marecchia e Tevere,  stufi della italica palude, ci siamo rimboccati le maniche e, a ZERO budget, nei ritagli di tempo, con un lavoro iniziato nel 2018, le tracce gps e la rete di attività ce le siamo costruite da soli.

Per convincere bar, alloggi, ristoranti, …., abbiamo volato basso: nessuno sconto nè servizi specifici, ci accontentiamo di un timbro sul PassaPorto tiberino. In cambio offriamo visibilità sulla nostra PassaMappa, che a conclusione della fase sperimentale e a 8 mesi dalla data di pubblicazione, ha superato le 35.000 visualizzazioni.

Ovviamente confidiamo che la rete si allarghi nel tempo e con essa i numeri dell’indotto, così che aumentino le attenzioni verso il turista Blu&Verde (parcheggi custoditi, attrezzi di manutenzione e riparazione, ….). Ma questo dipenderà soprattutto da voi: più persone si presenteranno nei bar, alloggi, ristoranti, …. con il PassaPorto in mano, più bar, alloggi, ristoranti, negozi lungo il percorso si convinceranno della opportunità di aderire e rilanciare.

Ecco perchè, se decidete di partire per le 8+1 tappe (che sia un giorno, un weekend o una vacanza intera), non vi accontentate di farlo da semplici consumatori (di km, panorami, prelibatezze,  ….) fatelo con l’idea di partecipare attivamente al primo grande progetto di riavvicinamento ai fiumi Tevere e Marecchia.

In tal senso, ecco alcune proposte che condiviamo:

  • Diffondete il PassaPorto con il vostro esempio. Fosse anche solo per una mattina. Aiuterete chi seguirà le vostre orme. Maggiori saranno le persone con il PassaPorto in mano, maggiore sarà l’attenzione da parte dei territori attraversati.  Il vostro esempio sarà di stimolo alle comunità locali,  perché promuovano e difendano il turismo Blu&Verde, lento e sostenibile. Nei centri minori come nelle Aree Protette, nei siti Natura 2000 come negli agroecosistemi rurali.  Se le amministrazioni un giorno decideranno di investire (in un percorso unitario, pontili di affaccio, servizi al turista blu&verde, ….) dipenderà anche da voi.  Il tempo della delega è finito.
  • Scattate un selfie con il PassaPorto e pubblicatelo sui social con hashtag #passaportotevere. Il passa parola è la nostra prima forma di presenza sul territorio. Più foto circoleranno in rete, più persone si avvicineranno al percorso. Siete timidi?… durante le vostre uscite potete  fotografare  anche solo  il PassaPorto.
  • Aiutateci ad ampliare la rete delle attività che aderiscono. Il numero di attività  disponibili a timbrare il passaporto è in aumento (guardate la PassaMappa). Ma siamo solo all’inizio. Il vostro aiuto sarà preziosissimo per diffondere il turismo dolce lungo il nostro fiume. Mostrate il PassaPorto  anche alle attività che ancora non ci conoscono. Qualcuno vi guarderà perplesso… qualche altro sorriderà entusiasta.

(il Passaporto Tevere nella fase sperimentale 2022)

PassaMappa Tiberina

> la PassaMappa Tiberina: attività (bar, alloggi, comitati, club, ...), punti di interesse, PassaportoPoint, criticità, ... seguendo Marecchia e Tevere nelle 8+1 tappe della "Perduta Via dei 2 Mondi" segue...



(per tracce GPS, descrizioni, raccomandazioni, riferirsi alle singole tappe segue...)

Extra

Esploratori e testimonial

Partite all’avventura seguendo Tevere e Marecchia? A terra o in acqua, che sia una mattinata o una vacanza intera, partite e condividete. Il vostro esempio sarà di stimolo per tanti altri e ci aiuterà ad essere più convincenti con le amministrazioni. segue…

8+1 tappe Marecchia e Tevere

> Per una visione di insieme delle 8+1 tappe della "Perduta Via dei 2 Mondi" lungo i fiumi Marecchia e Tevere, consultare la pagina dedicata all'orientamento segue...

Partire o non partire?

> una pagina dedicata a tutti coloro che vorrebbero partire alla scoperta della futura Regina Ciclovia Tiberina (o le molteplici divagazioni), ma non sanno… da dove partire. Un passo alla volta, farete tutte le 8+1 tappe? segue...

Quale bici, testa, gamba

> Quale bici, testa, gamba nelle pedalate lungo il Tevere? Il percorso è stato individuato con una iniziativa dal basso, unendo i pochissimi tratti ufficialmente curati dalle amministrazioni. Come attivisti e cicloturisti, si è fatto tesoro di quello che già c’è, dando priorità a strade bianche o asfaltate a basso scorrimento. Ma in oltre 500km gli scenari possono variare sensibilmente. segue...



Resoconto sperimentazione 2022

Nella primavera del  2022 è stata avviata la fase sperimentale del primo passaporto tascabile dedicato al Tevere. Il resoconto della sperimentazione, conclusasi il 31 dicembre, è riportato nella pagina dedicata. segue…

Chi siamo

> I Gatti della Regina sono un gruppo nato dal basso per (ri)scoprire, diffondere, difendere, celebrare la Maestà del Tevere e l’incanto delle Terre della Regina: il percorso verde della futura Ciclovia del Tevere, dalle sorgenti al mare attraversando la Città Eterna. segue...

il Progetto Regina Ciclarum

> Il progetto ReginaCiclarum coinvolge il Tevere e i suoi territori, dalle sorgenti al mare, ad immaginare  quella che sarà la futura Ciclovia Fluviale Tiberina. Quattro regioni attraversate, 400 chilometri  e una moltitudine di geografie culturali e paesaggi umani da raccontare attraverso un sito, giornate aperte al territorio, attivita' di rigener-azione, approfondimenti tematici, .... segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere (ma prima leggete le raccomandazioni a terra e in acqua).

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi alla newsletter mensile , ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese gattesche. Non lasciateci soli! !

Mangiare e dormire lungo il percorso
Tag: