Il resoconto del primo anno di sperimentazione del PassaPorto Tevere.

Beta test 2022

All’interno dell’Operazione Patronus raccolti dal basso e dopo la presentazione dell’edizione Blu 2023,  in questa pagina torniamo indietro all’anno appena concluso, per raccontare la fase sperimentale del PassaPortoTevere conclusasi il 31 dicembre.

Nella primavera del  2022 è stata avviata la fase sperimentale del primo PassaPorto tascabile dedicato al Tevere, sulla falsariga della credenziale di Santiago. La versione di test, prodotta dal basso e realizzata in una unica versione, ha l’obiettivo di riavvicinare le persone al fiume. Che sia in bici o in canoa, una mattinata o una vacanza intera.  E’ stampabile in autonomia o disponibile nei PassaPorto Point.

(la Gattobox nei Passaporto Point)

Il PassaPorto nasce con l’idea di attivare sinergie tra i turisti tiberini e i territori attraversati, provando a replicare le dinamiche ampiamente consolidate lungo il Cammino di Santiago dove le attività, vedendosi arrivare pellegrini con una credenziale da timbrare, hanno pian piano compreso l’opportunità (non solo economica) di offrire servizi ai viandanti. In aggiunta, la credenziale sembra concentrare bene, in poche pagine di carta, aspettative (prima) e ricordi (poi) di chi decide di portarla con sè nello zaino. A conti fatti, uno strumento promozionale potente ma al tempo stesso economico, in grado di attirare le persone e i territori lungo la direttrice di un percorso. Sostituendo al Cammino di Santiago le otto tappe lungo il Tevere, nasce il PassaPorto Tiberino. Pensato per il viaggio in bici, strizza però l’occhio anche a tutti gli appassionati dei fiumi, proponendosi come cassa di risonanza delle discese in acqua organizzate dai Volontari della Discesa Internazionale del Tevere.

(il PassaPorto alle Gole del Forello, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Il documento cartaceo

La sperimentazione 2022 è partita con la realizzazione del documento cartaceo. Le diverse prove si sono concluse con un libretto dalla copertina azzurra, scaricabile gratuitamente online, in modo da poterlo stampare in completa autonomia.  Costo vivo inferiore ad 1 euro. 260 il numero di download totalizzati al 31 dicembre 2022.

(Il PassaPorto tiberino nell’edizione 2022)

I video promozionali

A corollario del documento cartaceo, nel mese di maggio sono stati prodotti due brevi video: uno promozionale e uno tecnico. Il primo presenta gli scenari e le esperienze che prendono vita lungo il fiume, a testimonianza delle molteplici opportunità.

Il secondo offre istruzioni pratiche per orientarsi lungo le 8 tappe e nella geografia di attività (bar, ristoranti, alloggi, …) che hanno aderito alla fase sperimentale 2022.

La PassaMappa delle attività

Una volta realizzato il documento cartaceo ed i video, il grande lavoro è stato collezionare le attività, disposte a timbrare il passaggio di ciclisti & co. All’indagine sviluppata online (con l’ausilio di GoogleMap, social, network turistici, …..  ) sono stati necessari sopralluoghi dal vivo,  per raggiungere bar, alimentari, ristoranti, …. lungo il percorso.

(il Passaporto Tevere nel beta test 2022)

La ricerca, ben lungi dall’esaurire l’elenco di strutture potenzialmente interessate ad aderire, ha comunque avuto il merito di arrivare a quota 100. Un obiettivo degno di nota, considerando il fatto che si è sviluppata nei ritagli di tempo, su un percorso di oltre 400 km. La formula per superare le legittime diffidenze è stata: “Non chiediamo soldi, sconti, affiliazioni o servizi speciali. Basta il  timbro che l’attività ha già. Potrebbero infatti passare turisti che, scendendo il Tevere, chiedano venga timbrato il loro passaporto tiberino. Per i commercianti un fastidio di pochi secondi, per loro un ricordo della avventura. In cambio offriamo visibilità sulla nostra mappa.”
Per facilitare la consultazione, è stata aperta una mappa che geolocalizza le attività aderenti. A dicembre 2022, a conclusione della fase sperimentale e a 8 mesi dalla data di pubblicazione, la PassaMappa ha superato le 35.000 visualizzazioni. segue…

Il libro degli esploratori

La condivisione sui vari social di cicloturismo ha permesso di diffondere il progetto. E’ così accaduto che una coppia di Vicenza, Mara e Pierluciano,  e Marco da Forlì abbiano deciso di partire all’avventura lungo le otto tappe. Oltre a questi tre “stranieri”, ricordiamo Antonello e Luciano, Tommaso e Marina, Giorgia e Riccardo.
Il libro degli esploratori porta idealmente le loro firme. Poche, ma  comunque una soddisfazione per un progetto così vasto, portato avanti a ZERO budget. I numeri esigui si spiegano considerando che il percorso solo per minimi tratti è tracciato ufficialmente dalle Regioni attraversate. La restante parte è il frutto di una iniziativa dal basso, con tutti i limiti che questo comporta.  segue…

2 Mondi Trail

Raggiungere le Sorgenti Fumaiole da Roma è alquanto complicato (vedasi il capitolo dedicato,  nella tappa 1).  Invece  Rimini si raggiunge da Roma con due treni.  C’è poi la questione del faro abbandonato a Fiumicino, contrapposto a quello recentemente ristrutturato  alla foce del Marecchia. Così in estate prende vita il Trail dei 2 Mondi nell’edizione Zero.

Più un proposito che un percorso fattibile. La salita sul fronte adriatico, infatti, presenta diverse criticità avvicinandosi alle sorgenti. Ma c’è una ciclabile che risale il Marecchia, e anche se si interrompe a metà cammino, è comunque un inizio. Insomma, ci sono gli ingredienti per il primo Coast-to-Coast “fiumarolo” che la storia italiana conosca. Il tempo ci dirà se l’idea è eccessivamente strampalata. Per l’occasione, il PassaPorto sperimentale esce in edizione limitata “Trail due mondi”, per accogliere la tappa Zero, quella che da Rimini sale fino a Balze. segue…

(l’edizione limitata 2mondi2022)

Area download 2022

ATTENZIONE: i file relativi alla fase sperimentale 2022 sono andati in pensione. Le versioni aggiornate le trovate nella pagina dedicata al Passaporto segue…

Raccomandazioni

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina, immaginate dal basso a ZERO budget, meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

Extra

Passaporto Tevere

Vorresti sapere come si sta sviluppando il progetto?

> Passaporto Tevere: il compagno ideale per scendere il fiume dalle sorgenti al mare, a terra e in acqua. Una credenziale sulla falsariga di quella di Santiago.
L'edizione Verde, per i ciclisti, può essere stampata in autonomia e fatta timbrare nelle uscite lungo il Tevere (che sia una giornata a Roma, un weekend fuori porta  o una settimana intera dalle sorgenti al mare). L'edizione Blu, impermeabile, è destinata alle discese in acqua.
Sperimentiamo insieme un Tevere vicino alle persone. Tutto orgogliosamente, ostinatamente, appassionatamente, gratuitamente dal basso. segue...



 

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere (ma prima leggete le raccomandazioni a terra e in acqua).

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi alla newsletter mensile , ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese gattesche. Non lasciateci soli! !

PassaPorto resoconto 2022
Tag: