All’interno dell’Operazione Patronus – racconti dal basso, una pagina dedicata a tutti coloro che vorrebbero partire per le Terre Estreme della Regina, dalle sorgenti a Roma lungo le 8 tappe, ma non sanno… da dove partire.

Premessa

Tutte le informazioni riportate nel sito e sui social sono raccolte ed elaborate da persone che non hanno titoli nè brevetti. Essendo frutto di impegno civico, vanno prese per quello che sono: lacunose, datate, disarticolate, non sempre attendibili (ben venga un aiuto per integrarle, correggerle, aggiornarle).

Risultato fragile e parziale della iniziativa di semplici Cittadini che si fanno Gatti per amore della Regina e del Tevere.
Nessuno sponsor, contributo o pubblicità: espressione di iniziative messe in piedi nel tempo libero, ritagliate (anche a fatica) tra i mille impegni della vita.
In attesa di percorsi ufficiali, animati dal desiderio di condividere (e difendere) la meraviglia di questi luoghi, si prova a immaginarne uno dal basso.

8 tappe

Le tappe sono descritte, una per una nella pagina dedicata all’orientamento. Aiutateci. Segnalate variazioni e varianti.  Se partite condividete foto, riflessioni, ….. Se c’è qualcosa di poco chiaro, scriveteci.

Ad eccezione della tappa 7 Poggio Mirteto – Roma (che corre lungo la pericolosa Tiberina).  Tutto il resto è TEORICAMENTE pedalabile, ma è MOOLTO SOGGETTIVO. Abbiamo confezionato le raccomandazioni proprio per stimolare le persone a decidere autonomamente se e cosa fare.

Per farsi una idea dei posti che si incontrerà, segnaliamo MappaTevere360 (foto, video, infoschede,….)

> I contenuti a tutto tondo dalla collezione MappaTevere360. Muovere mouse/cell per cambiare direzione di visuale.

Mangiare e dormire

Ci sono posti dove fermarsi/ mangiare/dormire?
Da semplici cittadini, ogni volta ci appoggiamo ai vari network online (B&B, hotel, campeggi, case vacanze, ……).

E’ pericoloso?

Vale la regola “non fare il passo più lungo della gamba”. Per fortuna ci sono diversi itinerari che permettono di avvicinarsi gradualmente e prendere consapevolezza dei propri limiti.

Segue una ipotetico percorso di avvicinamento a difficoltà crescente:

  • livello basso: pedalare nei tre tratti pavimentati ufficiali dentro Roma (Città EternaTerre del NordCampi Elisi)
  • livello medio:
    • avventurarsi lungo la Via al Mare fino a Fiumicino, magari spezzettando il percorso  grazie alle via di fuga e ai trasporti pubblici descritti nella pagina dedicata. segue…
    • pedalare nella Riserva di Nazzano, così da sperimentare l’uscita da Roma, magari con il treno. segue…
  • livello alto:  nelle Terre Estreme (dalle Sorgenti Fumaiole fino al confine con Roma) e nelle Divagazioni Tiberine  ci sono diversi percorsi a difficoltà variabile per cimentarsi nelle pedalate in solitaria.


(uscendo da Ponte Felcino, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Oltre a saggiare le vostre capacità, di ritorno dall’aver “toccato con mano” un passetto alla volta, potrete rileggere questo sito dando ai testi il giusto peso. Sarete voi stessi a decidere se sono equilibrati o,  al contrario, sciaguratamente ottimistici, fin troppo cauti, deliranti, ……

Navigatori gps e APP

> La futura Regina Ciclovia Tiberina è attualmente una terra di frontiera per almeno l’80% del percorso. I tratti ufficiali segnalati sono una minima parte. Per pedalare lungo i restanti, è difficile pensare che si possa partire senza portare con sè un dispositivo in grado di seguire le tracce GPS. Per iniziare può andar bene anche un cellulare, consapevoli delle limitazioni che questa scelta comporta. segue...

Raccomandazioni

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

Extra

Percorsi famiglia

> una panoramica dei percorsi da proporre (con molta cautela) alle nuove generazioni. segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Non lasciateci soli! !

(avvicinandosi a Todi, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Partire o non partire?
Tag: