All’interno dell’Operazione Patronus – raccontare il territorio e dell’Operazione Ippocrate – curiamo il bene (in) comune, dopo la pagina dedicata al PAI, una fotografia dello strumento dei  Contratti di Fiume.

Contratto di Fiume

il Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce è uno strumento collaborativo di programmazione degli interventi che consente, grazie all’interazione tra enti competenti, esperti e territorio, di definire una strategia condivisa per il miglioramento ambientale e la valorizzazione del fiume Tevere e del suo ambito.

Non si tratta di uno strumento urbanistico, ma di un’alleanza di scopo che, in coerenza con la pianificazione esistente, si propone di risolvere conflitti e sovrapposizioni. È un “patto di impegno” tra le amministrazioni. È il luogo di confronto tra i differenti portatori d’interesse (pubblici, privati, civici) per riqualificare il fiume bene comune.

Il CdF ambisce alla attivazione di un processo di riappropriazione da parte della comunità e alla ricostruzione della relazione tra fiume e città.

Soggetti coinvolti:

  • capofila: Agenda Tevere (associazione di associazioni) – è uno dei pochi casi in Italia in cui il promotore del CdF è un’associazione ONLUS che opera sul territorio
  • firmatari: ad oggi circa 60 tra amministrazioni pubbliche, enti di ricerca, università, ordini professionali, associazioni territoriali e di volontariato (circa 30)

 

Tappe

 2017: avvio del CdF con la sottoscrizione del Manifesto d’Intenti

2018: definizione degli obiettivi attraverso il Documento strategico

Obiettivi specifici del CdF:

  1. sostenibilità ambientale                          
  2. accessibilità e fruibilità                                             
  3. riappropriazione ad uso pubblico delle aree spondali
  4. riqualificazione e valorizzazione del fiume come bene comune
  5. valorizzazione e promozione delle progettualità esistenti
  6. difesa idraulica qualità delle acque
  7. presidio pubblico attraverso la presenza dei cittadini                                                            

Assi strategici o macro-azioni del CdF:

  1. aggiornamento e sviluppo del quadro conoscitivo    
  2. sicurezza idraulica          
  3. qualità acque
  4. biodiversità e funzionalità ecologica     
  5. rapporto fiume-città    
  6. fruizione            
  7. partecipazione Attiva

2019-2020: costruzione del Programma Triennale d’Azione con l’obiettivo di definire azioni, interventi, tempi ed attori per l’attuazione dei cambiamenti sul territorio

Sviluppi futuri: il CdF segue un processo incrementale, continuerà ad accogliere nuovi attori ed iniziative che potranno costruire i futuri Programmi d’Azione

(Ponte Milvio, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Buone prassi

I Contratti di Fiume nascono in Francia nel 1981 come Contrat de Rivière e sono formalizzati in Italia a partire dal 2007 con il Tavolo Nazionale dei CdF, sebbene i primi esempi nazionali si realizzino in Lombardia e Piemonte all’inizio del 2000 (il primo è l’Olona-Bozzente-Lura, 2004).

Francia (più di 150):

Belgio:

Per approfondire

Cannavò, P., “Verso il Parco Urbano del Tevere” in Tracce Urbane, 2018

Riferimenti CdF

Testi dalla newsletter del CdF Tevere dal Castel Giubileo alla foce.

contrattodifiumetevere@gmail.com

www.contrattodifiumetevere.it

Extra

> Un capitolo dedicato ai progetti di riqualificazione dei fiumi. Uno stimolo a rileggere i luoghi della quotidianita’ andando oltre le brutture che avvelenano, ad elaborare e condividere uno slancio positivo. Questo e’ il contagio che ci piace. segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!

 

(la darsena di Fiumicino al termine di un Cuore di Tevere)

il Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubile alla foce
Tag: