Per attenzionare la cittadinanza al problema del collegamento delle sponde del fiume all’interno della Riserva del Litorale Romano, i Gatti della Regina seguono i volontari DIT nella seconda edizione dell’Anello della Scafa.

 

Introduzione

All’interno del Calendario Felino, delle Discese del Tevere e del Cuore di Tevere

in occasione del TevereBike (privilegiare vestiti bianchi come filo rosso della giornata)

e dopo l'edizione l'Anello della Scafa dell'anno scorso,

I Gatti della Regina, insieme al CdQ Ponte Galeria, il CdQ Parco Leonardo

partecipano il 21 giugno  2020 all'

Anello della Scafa - 2

l’imbarcazione con cui in passato si attraversava il Tevere.

Organizzata da Discesa Internazionale del Tevere, UISP AcquavivaAssonautica Acque Interne Lazio e Tevere, RomaRafting

per sensibilizzare il territorio alla problematica del collegamento delle sponde all’interno della Riserva del Litorale Romano (tra il ponte di GRA Mezzocammino e quelli sulla costa non c’è modo di attraversare il fiume).

Per partecipare
  • A piedi o in bicicletta: il fiume è lì che ti aspetta. Per pedalare e camminare in completa autonomia, leggi info e raccomandazioni nella pagina dedicata alla Via al Mare
  • A piedi con attraversamento: proponiti per percorrere l'anello della Scafa. Sfruttando i due attraversamenti in gommone tornerai sulla sponda da cui sei partito.
  • In gommone per la discesa verso il mare: proponiti per far parte dell'equipaggio del gommone che scenderà in direzione mare.

Qualora interessati all'attraversamento sulla scafa, prenotarsi anticipatamente alla email riportata nella pagina dei volontari DIT

Con il termine fluviale “scafa” si intendeva, nel passato, una barchetta, o anche una tinozza, che permetteva il passaggio da una sponda all’altra dei fiumi. Sui fiumi, infatti, sono nate le città e le grandi civiltà, ma in assenza di ponti le comunità erano divise.
Le scafe erano comuni lungo il Tevere ed alla sua foce esisteva, prima della costruzione del Ponte “della scafa” anche un servizio di “traghetto”.

La Discesa Internazionale del Tevere, l’evento che ogni anno percorre tutta la valle del Tevere (in sette giorni dal 25 aprile al 1° maggio), ripropone l’esperienza della traghettata tra le sponde il 22 marzo 2020, con lo scopo di sensibilizzare la fruibilità del fiume anche con il collegamento all’interno
della Riserva Statale del Litorale Romano avvicinando i due percorsi che lungo entrambe le sponde arrivano da Roma fino al mare.

Coordinate GPS

Punti di attraversamento

I gruppi sulle due sponde potranno approfittare del gommone che farà l'attraversamento in due punti, in modo da permettere loro di organizzare un anello a piedi e/o in bici. Per partecipare, vedere il capitolo precedente.

I passaggio

Punto di attraversamento all'andata,  altezza  tornante Guarini.

Coordinate in riva destra:

(l'accesso in acqua, muovere il mouse per la visione a 360)

II passaggio

Punto di attraversamento al ritorno,  altezza  Capo due Rami.

Coordinate in riva destra: https://goo.gl/maps/GNYCZMtFxy9xaQxp6

(l'accesso in acqua, muovere il mouse per la visione a 360)

Termine discesa in gommone

Il gommone, una volta terminati gli attraversamenti, proseguirà fino al cantiere Tecnomar

Raccomandazioni

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

Contenuti extra

Anello della Scafa 2019

l'edizione del 2019

Scafa Tiberina

Anche sul Tevere, nei pressi della foce, ai tempi della bonifica del litorale romano ad opera dei braccianti ravennati e prima  della costruzione di un ponte che superasse il fiume, le due sponde erano collegate da una scafa.  segue...

Cuore di Tevere

Per avere una idea dello scenario coinvolto, un breve video sferico girato durante l'ultimo Cuore di Tevere nei pressi del primo punto di attraversamento.

> I contenuti a tutto tondo dalla collezione Tevere360. Muovere mouse/cell per cambiare direzione di visuale.

Via al Mare

> La “Via al Mare” è il tratto terminale della futura Ciclovia del Tevere. Inizia dove termina la ciclabile ufficiale sotto il ponte G.R.A. di Mezzocammino e prosegue lungo la riva destra del fiume fino al mare di Fiumicino. segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!

 

Oltre 50 persone (chi a piedi, chi in bici) sono state coinvolte nell’attraversamento delle sponde. Uno sforzo gigantesco per i volontari, ma altrettanta soddisfazione nel vedere rifiorire la riserva. Un giorno – come già come accade nella riserva di Nazzano – potremo tornare ad ammirare questi luoghi affacciandoci dai pontili galleggianti? Un giorno potremo godere di un ponte ciclopedonale che connetta i territori?

(anche su Instagram  #21giu20regina #reginaciclarum)

 

Loading...

> Grazie alla mirabolante GattoSfera un modo nuovo di vedere le Terre della Regina. Foto e video a 360 gradi per scompigliare stereotipi e luoghi comuni sul fiume e i suoi territori. segue...

condividi:
21.6.20 Anello della Scafa – 2
Tag: