La variante alla Tappa 4 da Todi ad Alviano, per salire a Todi e proseguire sulla statale, affiancando il lago di Corbara in sponda sinistra.

(semplicemente Todi)

Todi – Corbara sulla variante SS448

All’interno dell’Operazione Strabone e delle 8 tappe dalle sorgenti al Mare, dopo la pagina dedicata alle Gole del Nera nelle Divagazioni Tiberine,  proponiamo la variante alla Tappa 4 da Todi ad Alviano, per salire a Todi e proseguire sulla statale, affiancando il lago di Corbara in sponda sinistra. Maggior traffico ma meno dislivello, e un affaccio sulle Gole del Forello.

 

 

Traccia GPS

Il percorso si presenta come una variante alla tappa4 Todi-Alviano e segue il lago di Corbara in sponda sinistra. Questa alternativa è proposta con due obiettivi: visitare la meraviglia di Todi e affacciarsi sulle Gole del Forello,  offrendo una alternativa alla traccia ufficiale, che invece segue il lago di Corbara in sponda destra con un dislivello quasi doppio (come descritto nel capitolo dedicato, più avanti).

Pro e contro

La traccia ufficiale della tappa tra Todi ed Alviano passa sulla Orvietana SR76bis (seguendo il lago di Corbara in sponda destra), per evitare di pedalare sulla statale SS448 trafficata e con  gallerie  (che invece segue il lago di Corbara in sponda sinistra).

Nel primo caso il vantaggio di pedalare su strade poco trafficate si paga con una salita di oltre 10 km e rifornimenti inesistenti. Nel secondo caso il dislivello (+500 rispetto a +800) è tutto concentrato nella salita a Todi, perché la statale più avanti si sviluppa su morbidi sali scendi. Si devono però mettere in conto 4 gallerie e un traffico che durante la settimana contempla anche camion. La variante confluisce nella traccia ufficiale alla fine del lago di Corbara. La decisione rimane a voi, di seguito alcune riflessioni per aiutarvi nella scelta.

  • Orvietana (SR79bis, sponda destra; per i dettagli riferirsi alla pagina dedicata alla IV tappa ):
    • — salita impegnativa di oltre 10 km (per persone allenate e muscoli freschi)
    • — nessun rifornimento fino alla diga di Corbara  non ci sono centri abitati lungo il percorso. A parte uno spaccio e un bar, che però non è garantito siano aperti. Facendola sotto il sole, richiede grande scorte di acqua.
    • ++ strada poco trafficata, paesaggi affascinanti, lato selvaggio del lago di Corbara
  • Statale (SS448, sponda sinistra):
    • — strada trafficata, soprattutto nei giorni feriali, anche di camion
    • ++ poche curve e poco dislivello: si riesce ad avere una buona andatura perché le salite sono limitate e le pendenze sono moderate. Gli angoli ciechi sono pochi.
    • ++ sede stradale ampia per cercare di pedalare al margine del traffico
    • ++ gallerie aperte di lato: le 4 gallerie sono tutte brevi e aperte da un lato. Quindi percorrendole in direzione Corbara si impegna la corsia ben illuminata dalla luce diurna
    • ++ affaccio sulle gole del Forello: la statale ha degli affacci da cui ammirare le Gole del Forello, uno dei tratti più belli del Tevere

(pedalando lungo la ss448)

Raccomandazioni

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina, immaginate dal basso, meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

(passaggio in galleria, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Extra

Tappa 4 da Todi ad Alviano

La quarta tappa della futura Regina Ciclovia Tiberina. Il percorso costeggia i laghi di Corbara e Alviano alternando asfalto e strade bianche.  Parte da Todi ed arriva ad Alviano dopo 55km, attraversando il Parco Fluviale del Tevere. segue…

Gole del Forello

> Una giornata in acqua per esplorare il Tevere nella meraviglia delle Gole del Forello, all’interno del Parco Fluviale umbro, lungo la quarta tappa della futura Regina Ciclovia Tiberina ... segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere (ma prima leggete le raccomandazioni a terra e in acqua).

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Non lasciateci soli! !

 

(il duomo di Todi, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Todi, Forello e la variante SS448
Tag: