Le petizioni attive dedicate alle Terre della Regina. Firma anche tu!

Via al Mare

Le petizioni dedicate alla Via al Mare.

Arrivare al mare

Il prolungamento della pista ciclabile da Castel Giubileo al mare, attraverso un investimento contenuto, segnerebbe un punto di svolta per la città di Roma ed il suo litorale, che avrebbe ricadute positive in molti aspetti della vita sociale.

  • migliorerebbe la mobilità sostenibile;
  • sarebbe una delle più lunghe ciclabili d’Europa in uno scenario assolutamente unico “lungo il Tevere fino al mare”;
  • diventerebbe metà privilegiata per i cicloturisti di tutto il mondo “da San Pietro ad ostia antica in bici”.

Firma la petizione

Manutenzione tratto Fiumicino

La nostra bellissima pista ciclabile lungo Tevere versa in cattive condizioni. Dal quartiere di Parco Leonardo fino all’Oasi di Porto è quasi inutilizzabile per via delle sterpaglie che ormai l’hanno invasa.

Ogni giorno, specie nel fine settimana, questo percorso ricco di natura e storia è utilizzato da moltissime persone, sia del posto, sia provenienti da Roma. Lo stato di abbandano evidente è una pessima pubblicità per la città e scoraggia tutti dall’utilizzare la bicicletta come alternativa all’auto.

Prima che sia troppo tardi, è importante ridare alla pista un aspetto dignitoso (e funzionale) perchè se la gente si convincerà che non è “sicura” inizierà ad abbandonare la bicicletta e ci vorranno anni prima di riconvincere tutti.

Firma la petizione

Città Eterna

Nella Città Eterna, lo storico problema degli stand che soffocano la pista ciclabile nei mesi estivi.

[mappress mapid=”null”]

Stand estivi

“Da maggio a settembre di ogni anno la banchina destra del Tevere, nel tratto di un chilometro e mezzo tra ponte Sublicio e ponte Sisto, dove corre la pista ciclopedonale del Tevere, è occupata da una manifestazione dell’Estate Romana.”

Firma la petizione

Aniene

i percorsi ciclabili del Tevere e dell’Aniene uniti dal vincolo dell’acqua.
Firmate la petizione!

Dove prima passavano solo pedoni e bici fra poco passeranno le auto.
Un percorso ciclo pedonale nel 2003, cruciale per la continuità della sentieristica della Riserva Naturale dell’Aniene, è diventato un tratto di strada carrabile per favorire la realizzazione di nuovi appartamenti e box auto

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!

condividi:
Petizioni
Tag: