In attesa che vengano realizzati pontili di affaccio e ponti ciclopedonali tra le sponde (come previsto dal piano di gestione della Riserva del Litorale Romano), la connessione delle rive la immaginiamo dal basso mettendo insieme una bici e un packraft.

All’interno delle Discese del Tevere e della Biodiversità Tiberina, dopo l’approfondimento sull’Unicorno fantastico, una pagina dedicata all’Anello del SUD in bici+packraft. In attesa che vengano realizzati pontili di affaccio e ponti ciclopedonali tra le sponde (come previsto dal piano di gestione della Riserva del Litorale Romano), ispirato dell’esperienza dell’Anello della Scafa dei Volontari della Discesa Internazionale del Tevere, la connessione delle rive la immaginiamo dal basso.


(l’Anello della Scafa, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Il percorso

Il percorso ad anello è così costruito:

  • bici#1: si parte dalla stazione FS di Parco Leonardo e si raggiunge Fiumicino pedalando in sponda destra lungo la Via al Mare. Si prosegue lungo costa fino al VecchioFaro, e poi si risale superando il ponte della Scafa
  • packraft#1:  in riva destra si attraversa il Tevere in packraft per sbarcare al pontile di Ostia Antica sulla sponda opposta.
  • bici#2: si pedala risalendo il sentiero Pasolini fino all’altezza di Via del Monte del Sale,
  • packraft#2: dove c’è il secondo attraversamento in packraft, per approdare sulla sponda di partenza e quindi chiudere l’anello.

 

(il pontile di Ostia Antica, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Raccomandazioni

> La discesa in acqua non può essere improvvisata. Le esplorazioni e gli eventi presentati in questo sito presuppongono la padronanza del mezzo, la consapevolezza dei propri limiti, la conoscenza del territorio coinvolto, ... segue...

> Tutte le info su questo sito ed altrove non sono verità assolute. Non vi avventurate! Le Terre della Regina meritano attenzione, rispetto, consapevolezza. Consigli, note, raccomandazioni, scarico di responsabilità nella pagina dedicata. Leggetele attentamente. Impiegate cinque minuti ora, per risparmiare sventure e contrattempi dopo. segue...

Extra

Anello della Scafa

> I fiumi rappresentano da sempre una risorsa fondamentale per le popolazioni. Vie di comunicazione, fonte di acqua potabile e di energia… ma anche confini da superare. La Citta’ Eterna si e’ sviluppata proprio intorno all’Isola Tiberina, il punto dove era piu’ facile attraversare il corso d’acqua. Prima che l’uomo costruisse ponti, l’alternativa al guado era una imbarcazione, eventualmente assicurata ad una fune tesa tra le sponde per affrontare la corrente e agevolare l’avanzamento. segue...

Percorsi in bici

Volete avventurarvi lungo le sponde ma non avete un natante per attraversare il Tevere? Niente paura! Di seguito due percorsi per scoprire in bici la magia della Riserva del Litorale Romano:

  • Anello del Sud di Fabio Gerini segue…
  • Anello SudOvest di Giovanni Peruzzini segue…

Riserva del Litorale Romano

> La Riserva Naturale Statale Litorale Romano abbraccia un territorio di 15.900 ettari che si estende sulla costa, dalla marina di Palidoro a Nord fino alla spiaggia di Capocotta a Sud. segue...

Biodiversiamo

> Quanti modi di vivere il fiume e le sue terre? Una panoramica delle mille interpretazioni in essere. Monopattino, canoa, risciò, sup, passeggino, gommone, ….. c’è solo l’imbarazzo della scelta! segue...

Packraft tiberino

Packraft: un piccolo gommone portatile, leggero e robusto progettato per navigare in ogni tipologia di ambiente acquatico, dai fiumi ai mari passando per laghi, torrenti, fiordi e qualsiasi altro specchio d’acqua. segue…

Cuore di Tevere

> Nello scenario onirico della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, l’avventura selvaggia in packraft, canoa, sup, waterbike…. per conoscere il fiume e il suo mondo acquatico. segue...

Qua la zampa

>Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere (ma prima leggete le raccomandazioni a terra e in acqua).

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Non lasciateci soli! !


(“Giallone” nella Riserva di Nazzano, dalla collezione fotosferica Mappatevere360 )

Anello del SUD in bici+packraft
Tag: